RottAmami

RottAmami

di Leonardo Jattarelli

Si può venire al mondo all'età di 35 anni? Sì, se fino ad allora si è vissuti nella lacerazione dei sentimenti. Nina decide di tentare un definitivo allontanamento dal "sentire", un annientamento dalle pulsioni del cuore per abbracciare unicamente una vita che reclama sesso e, attraverso questo, la liberazione da ogni male, anche a causa di una patologia che ogni tanto riaffiora in modo incontrollabile: una anorgasmia che la fa essere bisognosa di sesso ma senza mai riuscire a vivere appieno il godimento dei sensi. Per questo la ragazza lascia tutto e tutti e si mette in viaggio, destinazione ignota. La incontriamo su un'auto che viaggia in autostrada in compagnia di Manuel: anche lui è un uomo in fuga, bruciato da una relazione troppo acerba che l'ha marchiato. Nel loro "on the road" che è simbolicamente il percorso di ognuno di noi verso la conoscenza di sé stessi, Nina e Manuel troveranno un casale abbandonato in cui vivere e che rimetteranno in ordine con l'aiuto di un diciottenne, Tommaso, angelo pulito che, a suo modo, sta iniziando a cercare la sua strada. Ma anche in questa nuova vita a tre, la trappola dei sentimenti è pronta a scattare.

Sì, emergono i casi, i fatti, gli eventi, ma è soltanto attraverso il. Sì, emergono i casi, i fatti, gli eventi, ma è soltanto attraverso il. Peccato di pantalone, nessuna prescrizioneAguzzate la vista perché è il dettaglio che conta. Sì, emergono i casi, i fatti, gli eventi, ma è soltanto attraverso il. Peccato di pantalone, nessuna prescrizioneAguzzate la vista perché è il dettaglio che conta. Peccato di pantalone, nessuna prescrizioneAguzzate la vista perché è il dettaglio che conta. Peccato di pantalone, nessuna prescrizioneAguzzate la vista perché è il dettaglio che conta. Sì, emergono i casi, i fatti, gli eventi, ma è soltanto attraverso il.