Epifanie. Canti della terra e dell'anima

Epifanie. Canti della terra e dell'anima

di Antonio De Simone Palatucci

"Antonio De Simone Palatucci può essere ben definito "poeta doctus", avvivato com'è da un'elegante ed interiorizzata "belesenheit". Egli intercetta e rimodula, con doviziosa e feconda immaginazione, linguaggi e motivi poetici di varie età letterarie, dal teatro tragico attico alla poesia latina medioevale, dalla lirica rinascimentale e moderna alla poesia contemporanea. In tal modo, felicemente approda ad esiti intriganti, rinnovellando fermenti e "leitmotive" della cultura alta italiana ed europea". (Luigi Torraca)

: Vescovo e Dottore della Chiesa. Mosaico di Sant'Ambrogio di Milano nel sacello di San Vittore (378 ca. Barsotti: «Il mistero della bellezza. ) annesso alla Basilica del Santo, probabile ritratto del vescovo. Finché la verità e il bene non sono divenuti bellezza, la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all’uomo, s’impongono a lui dall’esterno; egli vi aderisce, ma non li possiede; esigono. Finché la verità e il bene non sono divenuti bellezza, la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all’uomo, s’impongono a lui dall’esterno; egli vi aderisce, ma non li possiede; esigono.

) annesso alla Basilica del Santo, probabile ritratto del vescovo. [14] Padre T uroldo, cantore della bellezza, riporta questa significativa affermazione di D. [14] Padre T uroldo, cantore della bellezza, riporta questa significativa affermazione di D. : Vescovo e Dottore della Chiesa. ) annesso alla Basilica del Santo, probabile ritratto del vescovo. Barsotti: «Il mistero della bellezza.

[14] Padre T uroldo, cantore della bellezza, riporta questa significativa affermazione di D. [14] Padre T uroldo, cantore della bellezza, riporta questa significativa affermazione di D. ) annesso alla Basilica del Santo, probabile ritratto del vescovo. Finché la verità e il bene non sono divenuti bellezza, la verità e il bene sembrano rimanere in qualche modo estranei all’uomo, s’impongono a lui dall’esterno; egli vi aderisce, ma non li possiede; esigono. Barsotti: «Il mistero della bellezza. Mosaico di Sant'Ambrogio di Milano nel sacello di San Vittore (378 ca. Mosaico di Sant'Ambrogio di Milano nel sacello di San Vittore (378 ca.