La ballata del pugile suonato

La ballata del pugile suonato

di Gianni Brera

"Questa è la storia di Claudio (Gugia) Orsini come egli stesso ha voluto che io la raccontassi alla gente..." Nonostante l'apparente semplicità della vicenda e la immutabilità del magico palcoscenico di Pianariva, qui siamo davanti al risultato più maturo dell'opera di Brera.

"La ballata del pugile suonato" è, infatti, il suo romanzo più denso, impastato di mondi accostati: il pugilato duro e incorrotto dei primi pionieri, la Bassa percorsa da brigatisti neri e partigiani che lungo gli argini del grande fiume sembrano per un attimo sospendere la loro lotta fratricida, la Milano non ancora metropoli ma già popolar-fascista...

Accanto alla picaresca ascesa del Gugia dalle povere case di Pianariva al ring berlinese della Sporthalle -, Brera in questo romanzo restituisce alla vita il vero volto con cui l'ha sempre affrontata.

In quest'album due pezzi che riassumono il forte. In quest'album due pezzi che riassumono il forte. Dopo questo disco, incidono Peace and Love, sulla cui copertina appare un pugile la cui mano destra ha sei dita. La neutralità di questa voce o sezione sull'argomento calcio è stata messa in dubbio. Dopo questo disco, incidono Peace and Love, sulla cui copertina appare un pugile la cui mano destra ha sei dita. La neutralità di questa voce o sezione sull'argomento calcio è stata messa in dubbio.